PAOLO MIGONE “Completamente spettinato”

Giovedì 19 Novembre 2015

Cresciuto a Livorno da madre piemontese e padre genovese, ha svolto svariati corsi di teatro. Ha frequentato la scuola di Philippe Blancher e di Yves Lebreton.

Comico colto e nel medesimo tempo popolare, Paolo Migone è uno dei pochi monologhisti puri usciti dal fortunatissimo cilindro di Zelig.

Il suo personaggio – quello con l’occhio nero, i capelli ricci e arruffati e lo spolverino chiaro buttato addosso come per caso – ha conquistato via via credibilità fino a divenire uno dei punti di forza della trasmissione.

Nel 2012 al Festival Nazionale Adriatica Cabaret vince il Delfino D’oro alla carriera come

miglior cabarettista dell’anno.

In “Completamente spettinato” il comico toscano racconta l’eterno gioco tra uomini e donne, in chiave autobiografica e attraverso il filtro della sua comicità corrosiva. Innamoramento e amore vengono riportati sul piano della realtà quotidiana, fatta di incomprensioni, gelosie, rancori e cattiverie. Sul palco si affollano così vari personaggi, alcuni appartenenti alla vita personale dell’artista, altri alla storia.

12.11.2015
 

Aggiungi un commento